Come la curcuma riesce a rigenerare le cellule celebrali

curcuma rigenera cellule celebrali cervello

Tra le tante doti terapeutiche e le proprietà curative la curcuma è nota anche per la facoltà nel migliorare la capacità del cervello di autoguarirsi.

E’ stato scoperto infatti che la curcuma è in grado di rigenerare le cellule del cervello, risultando utile soprattutto per tutti coloro che hanno avuto ictus, ischemia ed aneurisma. Inoltre questa spezia risulta utilissima anche per chi soffre di demenza senile (alzheimer).

Il merito di ciò va alla  curcumina, un sostanza presente nella curcuma che sarebbe in grado di incentivare l’attività delle cellule nervose nella riparazione del cervello, di trattare quindi le lesioni celebrali.  Un rimedio utile ed efficace  per coloro che hanno un cervello danneggiato da ictus, ischemia ed aneurisma celebrale.


La curcuma inoltre ha anche un effetto preventivo oltre che curativo. Altre sostanze presenti in essa come ar-turmerone (aromatic-turmerone), curlone e β-turmerone, sarebbero in grado di abbassare il rischio di contrarre le patologie sopra descritte.

Quando le cellule celebrali vengono esposte a queste sostanze, assunte tramite la curcuma, le cellule staminali neurali proliferano aumentando di numero. Queste ultime a loro volta fanno aumentare il numero delle cellule neuronali completamente differenziate e delle cellule celebrali sane. Arrivati a questo punto tali cellule vanno a riparare le parti danneggiate del cervello e a fornire uno “schermo protettivo” che fa diminuire il rischio da ictus o patologie simili.

Le proprietà della curcuma come rimedio in grado di  migliorare la capacità del cervello di autoguarirsi sono emerse da una ricerca pubblicata di recente sulla rivista scientifica Stem Cell Research and Therapy. Lo studio porta il titolo di “Aromatic-turmerone induces neural stem cell proliferation in vitro and in vivo”.

Come si evince dal titolo, in tale studio i ricercatori dell’Institute of Neuroscience and Medicine di Julich, in Germania, si sono concentrati sull’ar-turmerone, studiando l’effetto che tale sostanza apporta alle cellule celebrali sia in vitro che in vivo (sperimentazione sugli animali).

Sperimentazione in vitro

Lo studio ha mostrato che quando le cellule cerebrali sono state esposte all’Ar-tumerone, le cellule staminali neurali sono aumentate di numero attraverso una maggiore proliferazione. Inoltre, queste cellule staminali neurali neoformate hanno anche aumentato il numero delle cellule neuronali completamente differenziate, indicando che hanno subito iniziato un effetto curativo

Sperimentazione in vivo

I ratti iniettati con Ar-tumerone hanno aumento la proliferazione delle cellule staminali neurali e la creazione di cellule cerebrali sane di nuova formazione e differenziate.

Detto ciò è molto importante inserire la curcuma nella nostra dieta per prevenire o limitare i danni celebrali. Per fare ciò potete dare un’occhiata a questo articolo:

Più si assume curcuma più si sta meglio.Ecco come utilizzare la curcuma in cucina

Copyrighted.com Registered & Protected 47IJ-SNP8-MM9F-OFVJ

Curcuma in Polvere
Curcuma domestica

Voto medio su 132 recensioni: Da non perdere

€ 3.3

Questo articolo non si sostituisce in alcun modo al rapporto tra paziente e medico, esso ha una funzione divulgativa e non intende rappresentare una guida per automedicazione, diagnosi o cura. I suggerimenti e i consigli generali mirano esclusivamente a favorire nuove e migliori abitudini alimentari. ed uno stile di vita salutare. Le patologie e alcuni stati fisiologici richiedono l’intervento diretto di un professionista, e la collaborazione del medico curante. E’ sempre opportuno il parere del medico prima di intraprendere cambiamenti sostanziali nelle abitudini quotidiane.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:
loading...
loading...

Aggiungi un commento con il tuo profilo Facebook,Google+ o anonimo

Loading Facebook Comments ...

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *